Tradurre bene contro la cattiva globalizzazione

pp. 21

Uscita: Giugno 2024

 

A cura di Daniela Marcheschi
Sovraccoperta d’artista: Andrea Crespi

 

Stampato in 100 copie numerate a mano custodite in un elegante astuccio in carta pregiata

libro

Il libro perfetto per

chi sa che leggere un libro in una lingua o in un’altra non è la stessa cosa.

costo

50,00€

Disponibile

copertina

In copertina

Andrea Crespi, World map, 2024

autore

Autore

Giuseppe Pontiggia, detto Peppo (Como, 1934 – Milano, 2003), è stato romanziere, critico letterario, curatore editoriale e bibliofilo (accumulò una biblioteca personale di oltre 35 mila volumi). Nel 1989 vinse il Premio Strega con il romanzo La grande sera, un affresco spietato della società italiana degli anni ’80.

descrizione

Descrizione

Una riflessione da scrittore e da traduttore (Pontiggia fu l’uno e l’altro, oltre che consulente di tante case editrici) sull’alto valore della traduzione letteraria, la cui qualità media aveva visto peggiorare negli anni. La traduzione per Pontiggia deve essere invece fedele ma anche bella, perché un intellettuale deve farsi carico “corporeo” delle parole che pronuncia per asserirne la verità.

Condividi su

Leggi l’estratto del libro

Una riflessione sull’alto valore della traduzione letteraria.