Gli amanti legati

Una leggenda illustrata da Angelo Borgese

libro

Il libro perfetto per

chi è certo che l’amore superi canoni e convenzioni, ama le storie definitive e laceranti, ha l’estro per la poesia e un gusto particolare per l’arte.

costo

20,00€

Disponibile

artista

Illustrazioni

Angelo Borgese, artista, si è perfezionato a Urbino, ha vita e studio in Romagna, ma le sue radici sono a Catania. Spazia tra scultura, pittura, incisione. Le sue opere nascono riciclando carte, legni, vecchie maioliche, scatole di fuochi d’artificio già scoppiato. Materiali manipolati alla ricerca di una bellezza che chiama “eleganza”.

autore

Autore

Davide Brullo ha pubblicato, tra l’altro, Gries, Nabokov, Lince. Per questa casa editrice ha scritto La pantera e il bambino. Ha tradotto i Salmi.

descrizione

Descrizione

Secondo una leggenda popolare cinese, fin dalla nascita ogni persona ha in dono un filo rosso invisibile, celato nel mignolo, che lo lega alla propria anima gemella. Potranno passare anni, secoli, cicli di reincarnazioni, ma saremo destinati a incontrare, prima o poi, l’amore in grado di completarci. “Il filo rosso del destino” (Unmei no akai ito), con mistura nostalgica, ha affinità con il mito di Aristofane narrato da Platone nel Simposio: l’amore è qualcosa di ineluttabile, che non possiamo dominare, e ci supera. Nel 2002 Takeshi Kitano, il grande regista giapponese, ha tradotto la storia degli “amanti legati” dal filo del destino in un film delicato e feroce, Dolls. Dentro questo mito – inconsapevole ossessione d’artista – si è sporto Davide Brullo: lo ha riletto costruendo una storia lirica e moderna, luminosa e desolata, intorno alle tavole di Angelo Borgese. I corpi effimeri, così, s’intrecciano, incagliandosi nell’eternità. “La leggenda è passata dalla corte degli Shang ai cantastorie di Baghdad, fino alle dottrine dei Mandei e tra i caravanserragli di Sebastopoli; nel cielo è interpretata da Vega e da Altair. Nell’opera dei pupi lui diventa un giaguaro e lei, con la corda, lo doma; nel teatro delle ombre è lei a essere il falco, lui ad aggiogarla”.

Condividi su

Scarica l’estratto del libro

Ascolta l’estratto del libro

Ascolta l’emozionante estratto del libro letto per noi dall’attrice Erika Urban.

Recensione video del libro

Secondo la leggenda, gli amanti legati vagano, ignari, senza parlarsi,
senza guardarsi, senza mendicare; una corda rossa li tiene uniti per i polsi, oppure per le caviglie.
Dimostrano che l’amore è inconsapevole, colpevole

scelti

Potrebbe interessarti anche

Rassegna stampa