Mario Soldati

Le regole della scrittura sono le stesse della vita

Le regole della scrittura sono le stesse della vita.
Un dialogo (1959)

Genio poliedrico, talento inafferrabile, nel 1959 Mario Soldati scrive per la Olivetti il testo che sigilla il 33 giri Musica per parole. Lezioni e ritmi della dattilografia. Il disco veniva regalato a chi acquistasse una Lettera 22, e insegnava l’arte della dattilografia. Mario Soldati ha poco più di cinquat’anni, è un assoluto personaggio della cultura italiana. Nel suo stile, la qualità del narratore – nel 1954 vince lo ‘Strega’ con Lettere da Capri sbaragliando scrittori del calibro di Dino Buzzati, Carlo Cassola, Oreste Del Buono – è temprata dal talento dello sceneggiatore – quello è l’anno, tra l’altro, dell’ultima regia, Policarpo, ufficiale di scrittura, film premiato a Cannes come miglior commedia. Ne viene fuori uno sketch teatrale graffiante in cui due voci si confrontano sull’invenzione della macchina da scrivere. Per paradosso, il più giovane dei due – interpretato dalla voce di Soldati – prende le parti del vecchio mondo, quello della scrittura elegante, a mano, raffinata a scuola, mentre il vecchio “maestro di calligrafia” ora in pensione fa l’elogio della moderna macchina da scrivere. Il succo ‘etico’ – ed estetico – dello scambio di battute è che “chiarezza, eleganza, uniformità”, le doti della bella scrittura, sono i fondamenti della buona civiltà. Scrivere bene, per così dire, è un requisito della bontà, è analogo a governare bene se stessi, a essere buoni cittadini, a disporsi con equilibrio verso gli altri.

Dalla Postfazione di Bruno Falcetto:
Un incontro. Un dialogo. Il personaggio autore e un vecchio maestro, di calligrafia. Una storia breve lavorata sulla memoria, che muove da un tempo lontano per ragionare sulla differenza dei tempi e sulla forza di un loro coesistere. Con la grazia di una parola nitida che promuovendo un’attività, un prodotto, punta a insegnarci qualcosa, ad aiutarci a guardare meglio un pezzo di realtà, in modo semplice ma nient’affatto semplicistico.


Assaggio di lettura

Autore: Mario Soldati

Copertina d’artista: Alfredo Rapetti Mogol

Rassegna stampa:

Dove siamo

20144 Milano
Viale Coni Zugna, 71

Contatti

Email: info@depianteditore.it
Telefono: 0331 1487337

Seguici

Privacy Policy - Cookie Policy - © 2019 - De Piante Editore Srl - P.IVA 09668490965