Ezra Pound

Nato a Hailey (USA) nel 1885, trascorse la maggior parte della sua vita in Europa e in particolare nel 1924 si trasferì in Italia, dove restò per molti anni.
Sostenitore del regime fascista, lo appoggiò fino alla caduta definitiva della Repubblica Sociale Italiana. Venne poi catturato dai partigiani e consegnato all’esercito americano, che lo processò e accusò di tradimento.
Fu detenuto per dodici anni in un manicomio giudiziario dopo essere stato condannato e dichiarato incapace di intendere. Al rilascio tornò in Italia, dove trascorse gli ultimi anni della sua vita.