André Malraux

André Malraux (1901-1976) è autore di alcuni dei libri più potenti del Novecento: La condizione umana, La Via dei Re, Antimemorie. Critico d’arte, saggista all’arma bianca, uomo sempre sulla soglia dell’abisso, è stato ministro della Cultura francese dal 1959 al 1969, dialogando con gli uomini più importanti di quel tempo, da Kennedy a Nehru, da Nixon a Mao. Nel 1971 minacciò di mettersi, settantenne, al comando di una falange militare per l’indipendenza del Bangladesh. Morì solo, malato, sempre eccessivo, come un personaggio tratto dalle Vite parallele di Plutarco.